PerchŔ del Tratturo La Marsica Dove Siamo Il Doppio Nome La Selezione Campioni Cuccioli Vecchie Glorie I Nostri Cani

La Marsica


     Se l'Abruzzo Ŕ la regione verde dell'Europa, la Marsica Ŕ posta al centro del "Sistema dei Parchi e delle Riserve". Buona parte del comprensorio marsicano Ŕ sottoposto a vincolo ambientale. Tra le zone pi¨ interessanti ricordiamo il "Parco Nazionale d'Abruzzo, la "Riserva del Velino", il " Parco Regionale del Sirente-Velino", la "Riserva dello Schioppo". Esistono poi, altre zone importanti come : i "Monti Carseolani", gli "Ernici", i "Cantari", i "monti Simbruini", la "Valle Roveto" e la "Valle del Giovenco", le "Gole di Celano". Infinele aree attrezzate come "La Sponga" a Canistro, "L'Aceretta" a Villavallelonga, la "Fonte San Leonardo" a Luco dei Marsi". Ma la Marsica non Ŕ solo ambiente! Ŕ ricca di monumenti, resti archeologici, musei. archivi, centri storici ed opere d'arte di diverse epoche : basti pensare che nel nostro comprensorio, si concentra la metÓ dei siti archeologici esistenti in Abruzzo. Lungo la Tiburtina Valeria: Questa antica strada romana deve il suo nome a Tibur, l'odierna Tivoli, cui conduceva la Tiburtina, e a Valerio Massimo che nel 307 circa la prolung˛ fino all'Adriatico. La caratterizza un paesaggio aspro e montagnoso fino ad Alba Ficens, cittÓ di antica memoria, da dove, in forte contrasto con l'imponente cima del Velino, si apre ad occidente l'ampia distesa verdeggiante della conca del Fucino. Di origine vulcanica, la conca del Fucino, bacino naturale fino al secolo scorso, fu definitamente prosciugata tra il 1854 e il 1876 per volere del principe Alessandro Torlonia,con un'opera di grandissimo valore tecnico che pose fine ad un problema secolare, affrontato sin dall'etÓ di Giulio Cesare. Dopo il prosciugamento sono venute alla luce reperti di antiche battaglie navali lý combattutesi per gioco (naumachiae). A suggellare superbamente il confine sud occidentale della Marsica Ŕ il parco Nazionale d'Abruzzo, paradiso naturalistico dove su una superficie di circa 300 kmq convivono in un felice ecosistema flora e fauna (orso, lupo, capriolo, camoscio, aquila......)

Le gole di Celano
 

L' Orso Marsicano
 

Lo Schioppo
 



Escursione nelle "Gole di Celano:
Caratteristiche:
Classica escursione nel più spettacolare canyon d'Abruzzo; il tempo varia dalle 2 alle 4 ore di cammino. Il dislivello è di 250 mt per l'andata e ritorno da Celano; 700 mt (ma tutti in discesa) se si attraversano le Gole dalla Valle d'Arano allo sbocco. Il periodo è da giugno a ottobre; infatti in inverno e primavera le Gole sono difficili e pericolose. Non dimenticate: scarponcini, zaino, borraccia, binocolo (la zona è frequentata dall'aquila) Per informazioni : Comune di Celano allo 0863 791226 - alla Ultranet sas che ha a disposizione ottime guide e tour organizzati allo 0863793606, oppure Viaggi 90 allo 0863 414808 che provvederà alla vostra sosta in Hotel, case private o Meublè e per il vostro ristoro in locali dai sapori indimenticabili della cucina locale.

Il Lupo
La cascata di Zompo lo Schioppo:
Caratteristiche:
breve passeggiata ai piedi della più alta cascata d'Abruzzo nella solitaria Valle Roveto. Il tempo è di 1 ora per la cascata, 2 ore e mezza per l'eventuale salita verso la Madonna del Caùto (530 mt di dislivello) Il periodo per le escursioni è tutto l'anno, ma la cascata è particolarmente ricca d'acqua a primavera e spesso asciutta in autunno. Non dimenticate gli scarponcini. Per informazioni : Comune di Morino 0863978133 - Centro visite Riserva Naturale Zompo lo Schioppo 0863878809 - Ultranet sas 0863793606 - Viaggi 90 allo 0863414808 che provvederà alla vostra sosta e alle "escursioni" nei vari ristoranti e sale di degustazione della Valle.


Selezione del cane da Pastore Maremmano Abruzzese a cura di Agostino Molinelli, Tel.335.652.68.22
PerchŔ del Tratturo La Marsica Dove Siamo Il Doppio Nome La Selezione Campioni Cuccioli Vecchie Glorie I Nostri Cani